Intervista a Giorgio Ghenzi

Abbiamo intervistato Giorgio Ghenzi del circolo sportivo A.S.D. Tiro a Volo Lazio.          

Puo’ parlarci del Circolo sportivo A.s.d. Tiro a Volo Lazio?

Da quanto tempo la famiglia Ghenzi si occupa di questo circolo?

Nel 1915 mio nonno Romeo Ghenzi ha fondato la seconda società ed ha inaugurato la sede storica dei Parioli. La zona era solo una collinetta, poi l’urbanizzazione è arrivata a fine anni ’40 e negli anni settanta la scuola della Federazione Italiana Tiro a Volo si è trasferita qui al Labaro in via Ruggero Celano dove attualmente abbiamo 36 ettari di terra e sei campi di tiro al volo per cinque specialità sportive.                                       

Chi frequenta il vostro Circolo?

Nel nostro circolo cresciamo i futuri campioni che cominciano a sparare a 11 anni, sono sia maschi che femmine e i nostri maestri federali insegnano il tiro a volo a piattello. Pensate che le medaglie conquistate alle Olimpiadi dalla nazionale italiana sono in percentuale le maggiori sul totale. Questo vuol dire che noi italiani siamo più forti nel tiro a volo rispetto alle altre specialità.                                                                                                        

Può parlarci del ristorante che lei gestisce all’interno di questo circolo?

Questo è un punto di eccellenza in assoluto. Il ristorante è stato fondato nel 1975 da mio padre, Ernesto Ghenzi, che è stato direttore di questo circolo dai primi anni 80 fino a fine anni ’90, nel 2000 ne è diventato gestore. Il ristorante è stato chiamato la Tiberina perché siamo affacciati sul fiume Tevere e nella primavera è una cosa spettacolare perché serviamo all’aperto sul bordo del fiume.         

Ringraziamo per questa interessante intervista e assicuriamo la nostra presenza al bordo del Tevere, ma anche prima non mancherà occasione di vederci.     

      

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *